Gucci eccentrica e inconsueta modernità.

Alessandro Michele continua la sua personale visione (e versione) del mondo Gucci. Tra passato e presente il designer reinterpreta l’heritage del marchio italiano alla luce di una eccentrica e inconsueta modernità.

Come nel laboratorio di un alchimista, nelle collezioni per l’inverno 2017 lo sport incontra la tradizione ed elementi punk contaminano l’eleganza bon-ton.

Mocassini in pelle laccata e allacciate con platform,décolleté in pelle, velluto e decori di cristalli, pellicce preziose e inattese su slipper e mule ricamate, stivaletti con finiture anticate nel logo della doppia G incastonato sul dettaglio Web verde e rosso.

La Doppia G affonda le sue radici nella memoria storica della Maison e si ispira al motivo Running G, recuperato dagli archivi Gucci degli anni Settanta. Comparso per la prima volta negli anni Cinquanta, il nastro Web in gros-grain rende omaggio al mondo equestre e si ispira alle cinghie impiegate per tenere la sella ancorata al cavallo.